Web Project

Il PROGETTO  PROFESSIONALE di un sito è un elemento chiave per il suo successo.

Progettare un sito significa produrre uno strumento che rispetta le esigenze di design e comunicazione non verbale, che permette di dare tutti i servizi che avete previsto per il sito ma che non vi ostacoli nell'indicizzazione sui motori di ricerca, che sia visualizzile indipendentemente dal browser e dalla risoluzione, che sia Mobile, che sia compatibile con tutti gli apparecchi e che possa essere facilmente sviluppato nel futuro.

web-project

Nella Progettazione di un sito web passiamo attraverso fasi di:

  • Analisi della concorrenza e del mercato;
  • Definizione degli obbiettivi a breve e medio termine, collocazione all'interno del Marketing plan;
  • Definizione del progetto di comunicazione e delle diverse aree del sito;
  • Definizione della grafica e del look and feel;
  • Svilupo tecnico;
  • Realizzazione, controllo, correzione e rilascio della versione in produzione,
  • Aggiornamento e attività di SEO e linking

Una attenzione particolare deve essere posta al fatto che l'indicizzazione ovvero il page rank di google, è fortemente influenzato dai testi e dal loro aggiornamento. Pagine prive di testi non possono avere successo nel page ranking, e ciò può essere un problema in quanto un sito non rintracciabile può anche essere bellissimo ma certamente non è utile a nessuno.

pagerankUn capitolo fondamentale è dato dalla usability: tutto ciò che la diminuisce dev'essere ben pesato in quanto può determinare danni importanti al progetto nel suo complesso.
Quindi animazioni in flash, grafica pesante con immagini di centinaia di kb da scericare, il ricorso a finestre di pop-up, l'uso di acrobat reader o di applicativi che si devono scaricare a client, sono di ostacolo alla fruibilità del sito.
Questi applicativi determinano tempi di attesa troppo importanti che l'utente non gradisce ed in molti casi non vengono supportati dai mobile devices.

Le indicazioni della scuola di Jacob Nielsen, guru della web-usability, indicano che l'uso di questi applicativi (o, meglio la tolleranza dei tempi di attesa corrispondenti), è meno problematico se si tratta di approfondire una informazione di cui l'utente è certo.
Andrebbero quindi usati non all'inizio della navigazione di un sito ma per evidenziare i dettagli di un prodotto.